Urologia e Andrologia

L'andrologia è la specialità medica che cura i disturbi dell'apparato riproduttivo ed endocrino del maschio

 

Andrologia


Patologie Andrologiche
Per "apparato riproduttivo maschile" s'intende quell'insieme di strutture fisiche (pene, testicoli, dotto deferente, vescicole seminali, prostata e uretra) il cui scopo principale è permettere la riproduzione una volta raggiunta la maturità sessuale.

Si stima che un uomo su tre abbia problemi andrologici, che possono essere diversi a seconda della fascia d'età. L'adolescente ed il giovane adulto soffrono tipicamente di infertilità o presentano anomalie congenite dei genitali come la fimosi, il frenulo breve e l’incurvamento congenito del pene, che possono avere ripercussioni negative sulla sfera sessuale.

Dopo i 50 anni i problemi andrologici riguardano più frequentemente la funzione erettile (deficit erettile) e, più in generale, il sistema endocrino per il progressivo calo della produzione di testosterone. Circa il 40% dei maschi ultracinquantenni consulta l'andrologo per risolvere problematiche legate alla sessualità. Ma ci si può sottoporre ad una visita a qualsiasi età, anche in pieno benessere, per escludere la presenza di patologie andrologiche o per conoscerne, e quindi evitarne, i fattori di rischio.

PATOLOGIE ANDROLOGICHE   

  • Deficit erettile
  • Eiaculazione precoce
  • Fimosi – frenulo breve
  • Incurvamenti penieni
  • Idrocele
  • Infertilità
  • Ipogonadismo, sindrome metabolica
  • Varicocele
  • Vasectomia

 

 

Urologia

 

 


Patologie Urologiche
L'urologia è la branca specialistica medica e chirurgica che si occupa delle patologie dell'apparato genito-urinario, cioè reni, ureteri, vescica, prostata ed organi genitali maschili esterni. L'uomo può aver bisogno dell'urologo a qualsiasi età, ma è soprattutto dopo i 50 anni che aumentano le richieste di visite per patologie molto frequenti come l'ipertrofia prostatica benigna o il cancro della prostata.
L'urologia, contrariamente a quanto molti pensano, non è solo "prostata" e soprattutto non è "solo per i maschi". Patologie largamente diffuse, come la calcolosi urinaria ad esempio, possono interessare anche il genere femminile. Esistono poi problematiche urologiche più tipicamente femminili, come l'incontinenza urinaria, le cistiti ricorrenti e i prolassi urogenitali.

PATOLOGIE UROLOGICHE

  • calcolosi urinaria
  • cistite
  • ipertrofia prostatica benigna
  • prostatite
  • tumore della prostata
  • tumore del rene
  • tumore del testicolo
  • tumore della vescica