Rizoartrosi

La rizoartrosi, o artrosi del pollice, è una delle forme più diffuse di artrosi della mano e si caratterizza come un'infiammazione dell'articolazione trapezio-metacarpale che può degenerare fino a causare difficoltà ad opporre il pollice sulle altre dita. Rappresenta il 10% di tutte le artrosi, colpisce prevalentemente il sesso femminile sopra i 45 anni ed è particolarmente invalidante per coloro che devono stringere e maneggiare oggetti piccoli o sottili. Generalmente la patologia si manifesta dapprima monolateralmente, per poi estendersi all'altra mano.
Sintomo principale della rizartrosi è un dolore localizzato alla base del pollice, che aumenta con il suo movimento, con conseguente rigidità articolare, debolezza e difficoltà a svolgere le abituali azioni quotidiane come avvitare, scrivere, guidare, girare una chiave etc. Il paziente si trova in difficoltà a svitare un tappo, strizzare un panno o a stringere una penna. La diagnosi viene confermata da una semplice radiografia.
Il trattamento è prevalentemente conservativo e si avvale di fisioterapia, utilizzo di tutori e infitrazioni locali con acido ialuronico. Se la rizoartrosi impedisce la normale attività lavorativa o provoca un dolore incontrollabile è indicato l’intervento chirurgico che in genere è risolutivo e nella quasi totalità dei casi consente di tornare alla normale attività lavorativa in tempi medio-lunghi (circa 3 o 4 mesi).
Le cause della Rizoartrosi
Il sopraggiungere dell'artrosi è strettamente legato al progredire dell'età anagrafica, ma alcuni fattori ne aumentano il rischio di insorgenza, quali la predisposizione genetica o familiare, l'attività lavorativa manuale e la pratica di alcuni sport di contatto.
I sintomi più comuni della Rizoartrosi
Alcuni dei sintomi tipici della rizoartrosi sono:
un dolore acuto con gonfiore alla base del pollice che, in situazioni più gravi, si protrae durante il riposo notturno;
l’insorgere di suoni anomali durante il movimento del pollice;
l’indolenzimento con conseguente incapacità di eseguire gesti comuni quotidiani.
Altra sintomatologia della rizoartrosi riguarda la difficoltà nell’estensione del pollice a causa della rigidità a livello dell’articolazione trapezio-metacarpale.
Come intervenire?
In Armonia offriamo la risposta più completa e all'avanguardia nell’ambito della Chirurgia della mano. L’approccio multidisciplinare e il costante aggiornamento tecnologico ci permettono, quando possibile, di offrire al paziente soluzioni non chirurgiche ma efficaci come infiltrazioni, percorsi riabilitativi mirati e l’utilizzo di tutori su misura.

Tra i trattamenti non chirurgici più innovativi eseguiti in Armonia per la cura delle patologie della mano troviamo quelli che si avvalgono del PRP, ovvero il Plasma Arricchito di Piastrine, e che sfruttano la capacità rigenerativa ed antinfiammatoria delle componenti piastriniche.

Nel caso fosse necessario l’intervento chirurgico, questo viene eseguito all’interno delle sale operatorie della nostra struttura attraverso innovative tecniche artroscopiche e un approccio minimamente invasivo che permette di ridurre l’impatto sul paziente e velocizzare i tempi di recupero e riabilitazione.

L’intervento chirurgico alla mano viene eseguito con anestesia locale e in Day Surgery, ovvero senza la necessità di pernottare. Dopo un breve periodo di osservazione, il paziente potrà fare ritorno alla propria abitazione.

Inviaci la tua richiesta!

servizi collegati

Chirurgia della mano

Per la risoluzione delle principali patologie della mano

Approfondimenti

Protected: Rieducazione funzionale al movimento
Blefaroplastica: domande frequenti

I nostri professionisti

Info & Prenotazioni

Siamo a tua disposizione per prenotazioni o per rispondere a tutte le tue domande! Mettiti in contatto con noi via telefono oppure prenota direttamente la tua visita attraverso il comodo servizio online.

VIA TELEFONO

0376 1608500
Lun-Ven dalle 8:00 alle 20:00
Sabato dalle 8:00 alle 18:00

ONLINE

Quando vuoi e dove vuoi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Scopri le nostre convenzioni

Armonia è convenzionato con i principali Fondi Sanitari, Casse Mutua, Società di Servizi Sanitari, Compagnie Assicurative, Associazioni di Categoria e Istituti Bancari per offrire ai lavoratori dipendenti o agli assicurati tariffe riservate e servizi dedicati.