Blog

Innovazione

Percorso del paziente e Test Rapido Covid-19

Percorso del paziente e Test Rapido Covid-19

Il Centro Armonia riprende la regolare attività da martedì 14 aprile. L’accesso alla struttura è subordinato alla prenotazione e regolamentato attraverso un percorso che prevede, per chi ne farà richiesta, la somministrazione del Test Rapido IgG/IgM per il nuovo Coronavirus, uno screening qualitativo per la ricerca di anticorpi contro il virus SARS-CoV2 responsabile della patologia respiratoria COVID-19.

I Test Rapidi sono disponibili al costo di 35€ per i pazienti che hanno prenotato una visita presso la nostra struttura e a 50€ per tutti coloro che vogliono eseguire l’esame.

Prenotazioni sospese

Siamo spiacenti di non poter più accogliere nuove prenotazioni per i Test Rapidi Covid-19, in quanto la somministrazione dei test ora viene eseguita nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale con la delibera della Regione Lombardia dello scorso 12 maggio.

Per l’esecuzione del Test, è quindi necessario rivolgersi al proprio medico curante.

Come avviene l'accesso al Test?

L’accesso alla somministrazione del Test Rapido è organizzato in 5 fasi:

01.
Le persone interessate alla somministrazione del Test Rapido effettueranno una prima selezione telefonica con il nostro personale che indagherà sulla presenza di sintomi influenzali e si accerterà che il paziente abbia adottato, nelle ultime settimane, un comportamento conforme alle disposizioni ministeriali e regionali in merito all'emergenza epidemiologica da COVID-19.
02.
Muniti di guanti e mascherina obbligatori, i pazienti verranno accolti in un triage esterno alla struttura dove verrà misurata loro la temperatura corporea e la saturazione di ossigeno.
03.
Se la temperatura corporea risulterà inferiore a 37,5 °C e la saturazione di ossigeno superiore al 95%, si potrà procedere alla compilazione di un questionario anamnestico, per chi non l'avesse già compilato, per la raccolta di ulteriori informazioni specifiche sulla sintomatologia.
04.
Offrendo il proprio consenso informato all'effettuazione del Test Rapido Covid-19 verrà prelevata una goccia di sangue mediante una piccola puntura sul polpastrello. Il test sarà in grado di evidenziare la presenza di anticorpi IgG nel caso di avvenuta infezione da Covid-19, e di anticorpi IgM nel caso di infezione in atto.
05.
Il risultato sarà disponibile dopo 10 minuti e il Medico consegnerà il referto al paziente.

Come funziona il Test Rapido Covid-19?

Il test funziona attraverso il prelievo di una goccia di sangue tramite puntura indolore all’estremità del polpastrello ed è in grado di evidenziare in meno di 15 minuti la presenza o l’assenza di due tipi di immunoglobuline: le IgM e le IgG.

Le prime si sviluppano durante la fase acuta della patologia e il rilevamento della loro presenza nel sangue indica che l‘infezione da Coronavirus è attualmente in corso.

Le immunoglobuline IgG sopraggiungono oltre 15 giorni dalla contrazione del virus, indicano che il paziente ha sviluppato una risposta immunitaria ed è già in fase di guarigione.

Se il risultato del test evidenzia la compresenza contemporanea delle due immunoglobuline, l’infezione da Coronavirus è ancora in corso, ma l’organismo sta sviluppando una memoria immunologica in risposta al virus.

Il test viene effettuato su pazienti asintomatici, non sostituisce il tampone, ma  fornisce informazioni complementari.

E’ doveroso ricordare che l’esito negativo del test, ovvero l’assenza di anticorpi, non dà certezza rispetto all’assenza di contagio, in quanto gli anticorpi si sviluppano almeno dopo 15 giorni dalla contrazione del virus.

Nota: Il percorso del paziente è organizzato ai sensi dell’art. 1, comma 1), punto ii), lett. c) del DPCM 26 aprile 2020: “In ordine alle attività professionali si raccomanda che (…) siano assunti protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale”.

Finalità di trattamento e base giuridica

La base giuridica del trattamento dei dati personali è fondata sull’implementazione dei protocolli di sicurezza anti-contagio ai sensi dell’art. 1, comma 1), punto ii), lett. c) del DPCM 26 aprile 2020. La finalità del trattamento è: prevenzione dal contagio da COVID-19.

Ogni trattamento avviene nel rispetto delle modalità di cui agli artt. 6, 32 del GDPR e mediante l’adozione delle adeguate misure di sicurezza previste.

Consulta l’Informativa completa